Archivi per la categoria ‘Anthony Robbins’

Di seguito ho trascritto tutta la traduzione, che  è comunque in italiano sulle immagini del video, ma ho pensato che a volte ci si distrae guardando le espressioni davvero imperdibili di Tony.

Bene, quello che dobbiamo fare è attuare un cambiamento degli standard mentali e delle nostre abitudini.
E’ lì che avviene la vera trasformazione.E in nessun altro posto.
Vi do subito un esempio semplice e efficace.
Se volete conoscere ciò che fa la vera differenza nella vita delle persone,
alla fine tutto si riduce alle cose capaci di produrre il maggior cambiamento, la svolta.
Lasciate che vi dica una cosa:
Per vivere una vita straordinaria dovete avere una mente straordinaria, è vero?
Cosa significa mente straordinaria?
Vivere in uno stato mentale capace di condizionare positivamente il nostro sistema nervoso,
il corpo, la fisiologia e il “focus”,ovvero la nostra capacità di concentrazione,
affinchè siano al massimo delle possibilità.
Siete d’ accordo si o no?
Ora, se questo è possibile perchè non tutte le persone lo fanno?
Non certo perchè non possono.
Ciascuno di noi ha le capacità per riuscirci.
Il problema sono le abitudini e gli standard, i parametri mentali
che ci siamo costruiti.
Mi ricordo di un momento particolare, all’inizio della mia carriera,
avevo circa 24 anni…
Ero andato a Boston per tenere un corso, all’ epoca era un grande corso per me, con circa 125 partecipanti.
Era un seminario di 3 giorni, durante il quale lavorammo tantissimo.
Le persone avevano fatto dei passi in avanti straordinari ed io alla fine
ero talmente soddisfatto che mi sono trovato a pensare: “Mio Dio, ho 24-25 anni e sono così felice.
Ho trovato la vera missione della mia vita: faccio quello che amo, il mio lavoro ha un impatto positivo nella vita delle persone. Tutto questo
è straordinario!”
Così l’ ultima sera, di domenica – il corso era finito – si era fatta ormai mezzanotte, ma io ero ancora troppo attivo per andare a dormire.
Decisi quindi di fare una passeggiata e andai verso Copley Square,
un posto molto gradevole, dove si possono ammirare l’ uno affianco all’ altro edifici piuttosto antichi e grattacieli.
Insomma, stavo camminando da solo, domenica verso mezzanotte,
e ovviamente non c’ era quasi nessuno per strada.
Da lontano vedo un tipo che cammina in modo strano, barcollando tra il bordo del marciapiede
e la strada.
Indossava un lungo impermeabile e camminava con la testa ciondoloni.
trascinandosi appresso una borsa marrone.
Già da lontano iniziavo a sentirne la puzza: era evidentemente ubriaco.
Man mano che si avvicinava, pensai: “Scommetto che mi chiede dei soldi”.
E di certo, nella vita quando ci focalizziamo su qualcosa, questa tende a realizzarsi, non è vero?
Bene, il tipo si avvicina sempre di più…
io in un certo senso mi aspettavo qualche reazione…
E all’ improvviso con una faccia assurda mi si rivolge: “SIGNORE?!”
La voce e lo sguardo erano davvero inquietanti.
“Signore, mi può prestare un quarto di dollaro?”
E lì ho pensato: “Voglio davvero premiare un comportamento del genere?”
e anche “Però vorrei aiutarlo, non voglio che soffra…”
Insomma, capita anche a voi di trovarvi in un dilemma simile, a volte?
Del resto non sono io a dover giudicare…
Anni fa ho preso una decisione di dare l’ elemosina anche se la persona che me la chiede
ne farà un cattivo uso, è una sua responsabilità.
Per quanto mi riguarda se posso dare, lo faccio.
Però in quello stesso momento ho pensato: “Forse potrei insegnargli qualcosa”.
E quindi gli ho risposto con una domanda: “Tutto quello che vuoi è solo un quarto di dollaro?”
E lui: “Si, solo un quarto, un quarto mi basta per cambiarmi la vita”:
Così ho preso il mio portafogli, tirato fuori la clip con le banconote e…
sapete, all’ epoca ero ancora molto giovane e avevo appena iniziato ad avere successo.
Il mio mentore a quei tempi era Jim Rhon. Chi di voi ha sentito parlare di Jim Rohn?
Beh, una persona fantastica. E Jim era solito dirmi:
“Guarda Tony, tu hai alle spalle origini umili, e quindi ragioni da povero. Devi cambiare questa attitudine.
Anche se non hai soldi, inizia a ragionare come se li avessi.
Devi allenare la tua mente. Condizionala.
Tira fuori un paio di biglietti da 100 dollari e mettili per primi,
anche se in mezzo tutto quello che hai sono solo biglietti da 5.
Così ogni volta che tiri fuori i soldi, vedi quei biglietti da 100 dollari, ti senti più sicuro, più realizzato e ispirato.
E se questo è il tuo stato d’ animo, agirai meglio.”
Bene, tornando alla storia, tiro fuori la clip, accertandomi che l’ uomo veda bene i biglietti
da 100 dollari.
E faccio per cercare degli spiccioli.
Ovviamente il tipo guarda le banconote…
Trovo il quarto di dollaro, lo prendo e rimetto le banconote in tasca.
Il tutto, ben consapevole che il tipo non fa che fissare la mia mano
che riaffonda nella tasca.
Prendo il quarto di dollaro, lo osservo e gli dico:
“Signore, la Vita paga qualsiasi somma lei è in grado di chiedere”.
E gli dò la moneta.
E a questo punto, successe una cosa davvero interessante.
L’ uomo prese la moneta, la guardò, poi mi guardò, lanciò ancora un’ occhiata alla mia tasca…
poi di nuovo a me e alla fine mi disse: “Lei è proprio strano!”
E quindi traballando se ne andò via.
Quella notte mi ritrovai a pensare: “Qual è la differenza tra noi due?”
Io, 24-25 anni, all’ inizio della mia carriera,avevo iniziato a concretizzare i miei sogni, a seguire la missione della mia esistenza.
E lui, probabilmente già verso i 60 anni, ubriaco per strada ad elemosinare monetine.
Qual è la differenza?
Ho pensato anche: “Forse Dio mi ha benedetto, perchè sono una persona buona…”.
Ma quest’ uomo allora? Certo non era cattivo. Quindi?
Probabilmente la risposta alla domanda è proprio nelle parole che gli ho detto:
“La vita paga qualsiasi somma siamo capaci di chiedere”.
E sapete il segreto: bisogna avere intelligenza e saper chiedere.
Nella Bibbia c’è scritto: “Chiedi e ti sarà dato!”
Sì, una bella formula. Guardiamola più in profondità.
Vedete…chiedi e ti sarà dato. Sono certo che Dio ha inteso dire anche: chiedi con intelligenza.
Non penso proprio che abbia voluto dire che se uno chiede “Prostitute” oppure “Vino” lo riceve.
Non credo siano queste le istruzioni per l’ uso.
Allora, se chiediamo in modo intelligente, ci sono 5 elementi importanti di cui tener conto:
Numero 1: Chiedere in modo specifico.
Non esprimete le vostre richieste in modo generico.
E’ un errore che la gente fa di continuo.
Per esempio “Voglio più soldi”. Allora se uno vi dà un dollaro dovreste essere già contenti
e togliervi dai piedi, no?
Molto spesso, noi otteniamo proprio quello che chiediamo.
Solo che non siamo consapevoli di formulare richieste in modo generico.
LA CHIAREZZA E’ POTERE.
Quanto più chiaramente siete in grado di definire con esattezza ciò che desiderate,
tanto più il vostro cervello saprà attivarsi ad arrivare al risultato.
Il vostro cervello è un meccanismo ausiliario ad alta precisione.
Avete presente i così detti missili “intelligenti”? Anch’ essi sono guidati da un meccanismo del genere.
Si muovono sempre in direzione del target. Il target si muove? E loro lo seguono.
Il vostro cervello, se lo condizionate in modo produttivo,
sa esattamente cosa fare e trova il modo per arrivare all’ obiettivo.
A quanti di voi è capitato di acquistare un certo vestito oppure una certa auto e poi iniziare
a vederla un po’ dappertutto?
Alzate la mano.
E come è possibile? In realtà, quell’ auto è stata sempre
in circolazione, solo che voi adesso la notate.
La spiegazione è nel fatto che nel vostro cervello esiste una parte chiamata Sistema Reticolare Attivatore (RAS).
Questa porzione del cervello determina le cose di cui ci accorgiamo, quelle che notiamo.
Il nostro cervello per la maggior parte del tempo è impegnato nel fare una selezione degli stimoli che ci circondano.
Questo è essenziale, altrimenti impazziremmo.
Ma quando decidiamo quale è per noi la cosa più importante, il nostro cervello la segue.
Ogni persona di successo che io conosco ha costruito un piano RPM.
Di cosa si tratta?
Un piano RPM è costruito su una metafora:
che per andare da dove sei oggi a dove vorresti essere nel modo più veloce,
la cosa fondamentale è la potenza, l’ energia.
Proprio come in una automobile: cavalli/potenza. La R vuol dire risultati.
Queste persone sanno ciò che vogliono, con precisione.
Se non sapete esattamente cosa volete,o se vi perdete andando dietro a idee vaghe e generiche,
non arriverete alla meta.
Non raggiungerete quello che volete.
Ripeto: LA CHIAREZZA E’ POTERE.
Dovete sapere in modo chiaro e specifico il risultato che volete ottenere.
COSA VOGLIO?
E dovete essere in grado di rispondere a questa domanda in modo dettagliato.
Qui e ora.
A livello mentale, fisico, nella sfera delle emozioni, rispoetto alle vostre finanze,
o relativamente all’ aspetto spirituale della vostra vita.
Se non sapete rispondere con esattezza a questa domanda,
non riuscirete ad essere così soddisfatti come vorreste.
E oggi durante il corso, il nostro compito sarà quello di riuscire
a rispondere ad almeno una di queste domande.
P. Secondo punto: dovete conoscere il perchè delle vostre azioni.
Sapete, c’è chi ha dei grandissimi obiettivi, tipo:
diventare miliardario, portare la pace sulla Terra…
Bene, PERCHE’?
Perchè desidero questa cosa? Qual è lo scopo?
Se non riuscite a rispondere a questi quesiti, non appena si presentano le difficoltà vacillate.
E se non avete una spinta emozionale abbastanza forte, non sarete in grado
di spezzare queste barriere e procedere verso la meta.
Dovete mettervi in condizione di superare questi ostacoli, come?
Con le giuste motivazioni.
Le ragioni, i motivi che vi spingono all’ obiettivo vengono per primi,
le risposte sono una conseguenza.
Quell’ uomo di cui vi ho appena parlato non sapeva ciò che voleva
e non aveva motivazioni sufficienti.
Per chiedere in modo intelligente bisogna essere specifici.
Perchè vuoi avere sufficiente passione ed entusiasmo per realizzare quella determinata cosa?
Se non avete delle ragioni sufficientemente importanti, non otterrete dei risultati.
Infine, M.
M sta per Massivo.
Qual è il vostro piano di azione?
Qual è la cosa che vi aiuterà a riuscire?
Se una prima volta non va, e neppure la seconda, cosa farete?
AZIONE MASSIVA.
Dovete sempre accertarvi di avere un piano di azione.
In modo che se i primi due falliscono, sapete come procedere,
altrimenti vi ritroverete soltanto con delle giustificazioni sul perchè non ha funzionato.
COSA DEVI FARE PER REALIZZARE I TUOI OBIETTIVI: AZIONE MASSIVA
Quindi: chiedere in modo intelligente richiede tutte queste cose.
Per questo se davvero vogliamo avere risultati straordinari,
dobbiamo raggiungere uno stato mentale straordinario,
sapere con esattezza quello che vogliamo
e mettere in pratica tutte queste informazioni.

Sprigiona il potere che è in te

Prezzo € 1’068,00

invece di € 1’908,00 (-44%)

Per iscrizioni entro il 31/10/2009 € 1’068,00 (iva inc.)

Compralo su Macrolibrarsi

“La vita ci ripaga con qualsiasi somma abbiamo la capacità e coraggio di chiedere”
Anthony Robbins

Buone vendite!

05C0134A33F8DD80A7620572E5635FCA

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Guarda che fantastico video!
Questo emozionante filmato contiene alcuni momenti del corso “Unlesh the Power Within” che Anthony Robbins ha svolto a Roma dal 25 al 28 Settembre 2009.
Io purtroppo non c’ero 🙁
Ma la splendida notizia è che Tony tornerà a Roma l’anno prossimo!
ANTHONY ROBBINS TORNA A ROMA DA GIOVEDI’ 24 A DOMENICA 27 GIUGNO GIUGNO 2010.

Sprigiona il potere che è in te

Prezzo € 1’068,00

invece di € 1’908,00 (-44%)

Per iscrizioni entro il 31/10/2009 € 1’068,00 (iva inc.)

Compralo su Macrolibrarsi

Bisognerà cogliere questa straordinaria opportunità di formazione…

Ti terrò aggiornato per i dettagli.
Buona visione

“In ogni essere umano esiste una forza trainante e potente.Quando la si sprigiona, ogni visione, sogno o desiderio può diventare realtà” Anthony Robbins

Buone vendite!

05C0134A33F8DD80A7620572E5635FCA


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Bruno Editore in occasione dell’arrivo di Anthony Robbins a Roma

dove terrà per la prima volta in Italia (Roma) dal 25 al 28 settembre il suo celebre seminario,

ha pubblicato la prima versione digitale italiana in formato ebook

di 2 grandi best-seller del leader mondiale della formazione motivazionale:

Appunti da un Amico” e Passi da gigante

Si tratta di due semplici testi in cui il grande guru dello Sviluppo personale americano

ci aiuta a capire come è possibile cambiare la propria vita

se ci si concentra sulle soluzioni più che sui problemi.

Utilissimo per chi vorrà avvicinarsi alle teorie del suo famoso autore

e imperdibile per chi già lo conosce.

Anthony Robbins è protagonista ogni anno di oltre 150 seminari internazionali, Coach personale di 3 Presidenti Usa, Leader Mondiali, Star e Campioni sportivi.

E’ riconosciuto, da oltre 25 anni, come il Formatore motivazionale n. 1 al mondo e tra i più autorevoli esperti nel campo della psicologia del miglioramento personale e professionale, della leadership, della negoziazione.

Appunti da un Amico” e Passi da gigante

365 Lezioni + 1 Guida per Assumerti la Responsabilità della Tua Vita e di Te Stesso

Ebook 396 pagine + 135 pagine (Vers. Integrale)

Gli ebook sono disponibili praticamente subito, già da ora!

Il prezzo? Il più basso di tutta la storia Bruno Editore!

Solo euro 9,50 ciascuno, pari a euro 19 per entrambi i 2 ebook del formatore più famoso del mondo!

Per saperne di più leggi il programma QUI


Buona formazione e

Buone Vendite!

Sandro

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Ho già parlato dei bisogni, in un post riguardo la Piramide di Maslow,
e la gerarchia dei bisogni umani.

Il più grande formatore motivazionale americano Anthony Robbins ha realizzato,traendo spunto da Maslow, una teoria dei sei bisogni dell’uomo oltre a quelli fisiologici naturalmente..

Non hanno un ordine di importanza stabilito perchè ogni persona è diversa dall’altra quindi la classificazione è soggettiva.

1. Sicurezza. Noi tutti vogliamo le comodità. E gran parte di queste derivano dalla sicurezza. Naturalmente non vi è alcuna sicurezza assoluta, ma vogliamo che la nostra auto partirà quando la accendiamo, che il flusso d’ acqua esca dal rubinetto quando lo apriamo e che la valuta che usiamo terrà il suo valore. Vogliamo sicurezza nel lavoro, nel partner e nelle persone vicine.

2. Varietà. Allo stesso tempo, paradossalmente, ci devono essere quindi anche elementi di incertezza e di avventura nella nostra vita. Abbiamo bisogno anche di varietà. Se una cosa è troppo sicura ci stufiamo, immagina di sapere già tutto quello che ti accadrà nella vita…che noia!! Nessuno vorrebbe viverla. Pensa.. ad un lavoro che sia sicuro ma allo stesso tempo non gratificante e banale, ti stancheresti e probabilmente lo cambieresti con un altro. Lo stesso vale per il partner; la maggioranza delle coppie si lasciano perchè si annoiano quando un rapporto diventa troppo “sicuro”.

3. Importanza. In fondo, noi esseri umani vogliamo sentirci importanti, speciali, unici, vogliamo essere riconosciuti per quello che di buono facciamo nella vita. Vogliamo che la nostra vita abbia un senso e significato. Non posso immaginare una morte peggiore rispetto al pensare la vita senza importanza.

4. Amore. Sarebbe difficile argomentare contro il bisogno di amore.Vogliamo essere accuditi e curati.Cerchiamo amore nelle relazioni, creiamo rapporti di coppia, famiglia, amicizia, far parte di un organizzazione o di un team. Oppure amore con un’entità spirituale, pensa ad una persona che pratica meditazione

5. Crescita. Ci potrebbero essere alcune persone che dicono che non vogliono crescere, ma penso che abbiano semplicemente paura.Noi esseri umani sentiamo il bisogno di svilupparci, di evolverci, di diventare migliori, di migliorare le nostre capacità, di eccellere…

6. Contributo. Il desiderio di contribuire con qualcosa di valore per aiutare gli altri, per rendere il mondo il posto migliore che ci possa essere è in tutti noi.Fare qualcosa per rendere felice qualcun’altro è una sensazione fantastica. Nel momento in cui dai e poi ricevi qualcosa soddisfi anche il bisogno di importanza e quindi ti senti veramente bene. Pensa per esempio a coloro che fanno volontariato…

Interessante, vero?

Certo, perchè d’ora in poi questi 6 bisogni dovranno essere il focus, il target del tuo marketing.

– Se vuoi davvero iniziare a vendere tonnellate di prodotti PROMETTI AI TUOI POTENZIALI CLIENTI DI SODDISFARE UNO O PIU’ DI QUESTI BISOGNI UMANI( e mi raccomando…mantieni le promesse !!! ;-) )

Eccoti un video in cui Roberto Re spiega i 6 bisogni fondamentali dell’uomo, secondo la teoria di Anthony Robbins.

Buone vendite!

Sandro

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Condividi…
Share/Save/Bookmark

Ti piace questo post?
Lasciami un tuo commento…

42 ebook gratis
Parole per vendere
La Vendita Win-Win


Messaggi subliminali nel tuo pc
I Principi di Stephen R. Covey
I Principi di Stephen R. Covey - Libro
Gli insegnamenti dell'autore di management più influente degli ultimi 20 Anni in una selezione tratta dai suoi più efficaci best sellers
€ 15
Organizzati la Vita!
Archivio
Categorie